Archivio mensile Novembre 2019

DiValentina

La nuova generazione RICOH DIGITAL WORKPLACE

Dopo la generazione dei Millennial e la generazione Z ecco la generazione Alpha, ma, a noi piace chiamarla generazione RICOH DIGITAL WORKPLACE.

Generazione RICOH DIGITAL WORKPLACE.

Dopo la generazione dei Millennial e la generazione Z ecco la generazione Alpha, ma, a noi piace chiamarla generazione RICOH DIGITAL WORKPLACE. Non hanno mai visto un mondo senza tecnologie e senza accesso a qualsiasi tipo di informazione.Le loro mani toccano un tablet prima di una penna, e con le immagini, da subito, apprendono e parlano. Per questa generazione ogni pensiero e azione è immediatamente condivisibile e trasferibile. Imparano a condividere foto prima che a parlare.Gli studiosi osservano con attenzione questa generazione, é la più veloce tra tutte ad avere accesso alle informazioni, già a 3 anni sa come cercarle e come utilizzarle, oggi a 4 anni un bambino può comprendere concetti semplici, scrivere e molti sanno già leggere. Solo 10 anni fa, in molte parti del mondo, ai bambini in età prescolare, si parlava – e a volte ancora oggi – con un linguaggio spesso incomprensibile, oggi in prima elementare molte maestre osservano una capacità di eloquio superiore alle generazioni precedenti.BENVENUTI ALLA Scuola materna Monumento ai caduti DEI VERI INNOVATORI……. GRAZIE ALLE TECNOLOGIE Ricoh Italia Donne e Uomini del marketing state vigili su questa futura generazione con alto potere di influenza

Pubblicato da Umbria Ufficio 2000 srl su Martedì 5 novembre 2019

Non hanno mai visto un mondo senza tecnologie e senza accesso a qualsiasi tipo di informazione.

Le loro mani toccano un tablet prima di una penna, e con le immagini, da subito, apprendono e parlano. Per questa generazione ogni pensiero e azione è immediatamente condivisibile e trasferibile. Imparano a condividere foto prima che a parlare.

Gli studiosi osservano con attenzione questa generazione, é la più veloce tra tutte ad avere accesso alle informazioni, già a 3 anni sa come cercarle e come utilizzarle, oggi a 4 anni un bambino può comprendere concetti semplici, scrivere e molti sanno già leggere. Solo 10 anni fa, in molte parti del mondo, ai bambini in età prescolare, si parlava – e a volte ancora oggi – con un linguaggio spesso incomprensibile, oggi in prima elementare molte maestre osservano una capacità di eloquio superiore alle generazioni precedenti.

BENVENUTI

ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA “MONUMENTO AI CADUTI”

DEI VERI INNOVATORI……. GRAZIE ALLE TECNOLOGIE RICOH.

Donne e Uomini del marketing state vigili su questa futura generazione con alto potere di influenza.